Blog tour 1° tappa ” Amami oltre le paure ” di Barbara Graneris

Care sfumature, eccoci alla prima tappa del nostro blog tour.

Vi presentiamo il romanzo di Barbara Graneris ” Amami oltre le paure ” di cui il nostro Blog fa parte come 1°tappa

Siete tutte invitate a partecipare, il blog tour finirà il 7 Novembre,  con cui ci sarà anche il Giveaway 🙂

 

A voi, Trama, sinossi ed estratto

amami-oltre-le-paure

Titolo : Amami oltre le paure

Autore : Barbara Graneris

Genere : Romanzo

Casa Editrice : Self Publishing

Uscita : 7 novembre 2016

Trama

 Per tutti Bea è una ragazza divertente e solare. Gestisce il suo negozio di abbigliamento e finalmente sta per laurearsi. Tutto sembra andare a meraviglia, specie perché nessuno sospetta che lei indossi una maschera per coprire le cicatrici del suo passato.
Tutti tranne Lollo.
Lui è l’unico che tre anni prima è stato in grado di avvicinarsi al suo cuore e di scalfire la sua armatura. Ed è per questo che Bea è scappata dalla sue braccia. Aveva troppi segreti, troppe paure, per riuscire a lasciarsi andare.
Ma ora che Lollo è di nuovo in città, le loro strade sono destinate a incrociarsi ancora una volta, e Bea sarà costretta a fare i conti con i suoi sentimenti e con il passato, tornato all’improvviso a bussare alla sua porta.
Perché l’amore è pericoloso, e se non fai attenzione rischia di spezzarti.

Estratto

Sto davvero facendo fatica a contenere la lacrimuccia.
Io, che sorrido sempre e non piango mai. Ma come si fa a non emozionarsi di fronte a un momento simile?
È impossibile non scomporsi quando ti rendi conto che, per una volta nella vita, il bene ha trionfato sul male.
Osservo la mia migliore amica percorrere la navata della chiesa in tutto il suo splendore. Il vestito bianco con i bordi di pizzo luccica illuminato dal sole che filtra dalla vetrata. Greta cammina lenta, accompagnata da suo padre e da suo fratello Leo, e tutti i presenti non riescono a staccarle gli occhi di dosso. Ma è il suo, lo sguardo più luminoso e gioioso di tutti. Perché sta camminando verso Davide, verso l’amore della sua vita, verso il padre del bambino che porta in grembo, verso il suo destino.
Sono davvero felice che alla fine ce l’abbiano fatta. La loro storia è stata un continuo sali scendi. Un attimo prima erano al settimo cielo, un attimo dopo erano inabissati verso la distruzione. Eppure eccoli qui, a vivere il giorno più importante della loro vita. A legare le loro anime per l’eternità. Perché se c’è una cosa di cui sono certa, è che il loro sarà un per sempre.
E se devo essere del tutto sincera con me stessa, cosa che di solito evito di fare, provo un pizzico di invidia nei loro confronti. Invidio il modo in cui sono riusciti a lasciarsi andare, il modo in cui si sono abbandonati completamente e hanno affidato loro stessi nelle mani dell’altro. Non so davvero come abbiano fatto.
Non lo sanno che l’amore è pericoloso?
Non sanno che le persone feriscono e che i cuori si spezzano, e che dal momento che accade dopo non si è più gli stessi?
Probabilmente sì, lo sanno, ma hanno comunque deciso che vale la pena correre qualsiasi rischio pur di stare insieme.
Io non ci sono mai riuscita. Non sono mai stata in grado di lasciarmi coinvolgere e sconvolgere così tanto da un’altra persona. Ho sempre detto che bastavo a me stessa e che non sarei mai cambiata per nessuno. Ho chiuso il mio cuore molto tempo fa. L’ho imbottito per bene in modo che non potesse essere raggiunto, ho indossato la mia armatura e preso in mano le redini della mia vita sempre con il sorriso sulle labbra. Perché a cosa serve piangersi addosso? Tanto la vita fa di te ciò che vuole. Non potrai mai controllare le cose brutte che accadono, quindi tanto vale non sprecare nemmeno le lacrime.
Certo, qualche volta sarebbe bello poter fare affidamento su qualcun altro, avere una persona che si prenda cura di te, che ti abbracci al mattino appena sveglia o alla sera prima di addormentarti. Ma quando penso che questo significherebbe lasciarla entrare e scoprire la parte più segreta di me, mi dico che tutto sommato sto bene così. Ho il mio negozio, l’università, una sorella straordinaria e una migliore amica per cui farei di tutto.
Per questo sorrido sincera mentre Greta si avvicina sempre più all’inizio di un nuovo capitolo della sua vita. Sento gli occhi inumidirsi e mi ripeto che posso tollerare le lacrime per una volta, visto che sono di pura gioia.
E quando Greta e Davide pronunciano il fatidico “lo voglio”, per poco non scoppio a piangere come una bambinetta.
La cerimonia è semplice e carica di emozioni, e mentre le persone si accingono a lasciare la chiesa, io resto nel mio angolino. Do tempo al fotografo di fare il suo lavoro, e attendo che mi chiamino per firmare i documenti in quanto testimone della sposa.
Sono lì, a pensare a quanto sia felice per Greta e Davide, e allo stesso tempo a far finta di non aver notato nessun altro per tutta la mattinata. Ma inutilmente, perché percepisco la sua vicinanza ancor prima di sollevare lo sguardo.
È da tutta la durata della celebrazione che evito di proposito di incrociare i suoi occhi. Lui è qui, esattamente come me, per stare accanto ai nostri migliori amici nel loro momento magico.
Ma rivederlo è comunque difficile ed evitarlo sembra essere la soluzione migliore, ma la giornata non è che all’inizio e conoscendolo, so che non sarà così semplice sfuggirgli.
E me ne rendo conto non appena finisco di formulare il pensiero.
Sento un fruscio leggero e poco dopo qualcuno che si schiarisce la voce al mio fianco. Ho quasi paura a sollevare lo sguardo, ma allo stesso non posso farne a meno.
Giro la testa, alzo il mento e me lo ritrovo davanti.
Lollo.
Il migliore amico – e ora anche testimone – di Davide.
Lollo.
L’unico ragazzo che è stato in grado di leggermi dentro, di crepare la mia corazza e di avvicinarsi pericolosamente al mio cuore.

A presto con la recensione 🙂

Giulia

 

Our Score
Our Reader Score
[Total: 4 Average: 3.8]

2 thoughts on “Blog tour 1° tappa ” Amami oltre le paure ” di Barbara Graneris

Comments are closed.