Recensione “Il Primo Ultimo Bacio”di Ali Harris

 

Acquista su amazon

Acquista su amazon

Titolo: Il Primo Ultimo Bacio

Autore: Ali Harris

Casa Editrice: Nord

Data di pubblicazione:29 maggio 2014

Genere: Young Adult

∼♥♥♥♥♥∼

****Tu dammi mille baci, e quindi cento,

poi dammene altri mille, e quindi cento,

quindi mille continui, e quindi cento.

E quando poi saranno mille e mille

nasconderemo il loro vero numero,

che non getti il malocchio l’invidioso

per un numero di baci così alto.****

Catullo

Carissime sfumaturine, sono una lettrice accanita da anni, leggere un libro per me è come osservare da spettatrice un mondo che credevo non esistesse.Pochi libri hanno questo potere su di me, il primo ultimo bacio è uno di questi o forse è l’unico abile nel trasformare parole in sensazioni.

Ogni frase, paragrafo, capitolo emana percezioni diverse, e racchiuse in un romanzo formano un’aura carica di sentimenti discrepanti capaci di emozionarci all’inverosimile.

Il primo ultimo bacio non è un romanzo, è un’incredibile emozione!

Trama:

Quando arriva il momento in cui si capisce di essere innamorati? Per alcuni, mai. Per altri, troppo tardi, l’attimo successivo alla fine di una storia. Per i più fortunati, invece, è come una rivelazione improvvisa, provocata da uno sguardo, da un gesto premuroso, da una frase sussurrata all’orecchio. Per Molly, la rivelazione è arrivata grazie a un bacio: quello che, tanto tempo fa, Ryan Cooper le ha dato in mezzo a una pista da ballo. È stato quel bacio incerto a farle intuire che, dietro la corazza da spaccone arrogante, si celava un ragazzo vulnerabile e generoso. Eppure Molly ha dovuto attendere il «vero bacio» – quello che lui le ha dato mentre erano in vacanza a Ibiza – per convincersi di aver trovato la sua anima gemella. Fino ad allora, aveva temuto che, prima o poi, le loro differenze li avrebbero divisi: lei voleva vivere a Londra, Ryan fuori città; a lei piaceva trascorrere i weekend tra musei e mostre d’arte, a lui in compagnia degli amici allo stadio e al pub. Nonostante le incomprensioni, però, nei loro cuori aveva ormai messo radici un amore profondo, sincero, assoluto. Un amore suggellato dal «bacio del finché morte non vi separi»…

Adesso, cinque anni dopo il matrimonio, Molly sta cercando un modo per andare avanti senza Ryan. Ma non è possibile se nella sua mente si affollano i ricordi di tutti i baci che si sono scambiati e, soprattutto, dei tanti che si sono negati. E, mentre chiude gli scatoloni per il trasloco, Molly continua a chiedersi cosa avrebbe fatto di diverso se avesse saputo che quel bacio rubato sulla spiaggia di Ibiza sarebbe stato il primo degli ultimi baci e l’inizio di un lungo, meraviglioso addio; se già allora si fosse resa conto che sarebbe arrivato il giorno in cui, di baci, a lei Ryan non ne avrebbe dati più…

∼♥♥♥♥♥∼

Recensione

Molly Carter, giovane fotografa londinese,impegno fobica per natura, non è mai stata innamorata,non ha mai sognato il finale da favola. Cresciuta in una famiglia dedita al lavoro e l’istruzione;i suoi genitori sono due estranei che vivono sotto lo stesso tetto. Il sentimento principale in casa Carter è la diffidenza. E’qui che nasce il suo cinismo. Molly non ha mai conosciuto l’amore.

Se è vero che le più grandi storie d’amore nascono quando meno te lo aspetti,allora anche il peggior primo bacio può essere l’inizio di una favola,Molly non avrebbe mai creduto che Ryan,l’autore del suo terribile primo bacio,sarebbe diventato il protagonista della sua collezione di baci.

Nella mente riesco a vedere solo Ryan
Cooper.
Il mio primo amore; che speravo fosse anche l’unico...

Ryan Cooper promessa del football americano, ragazzo carismatico,solare,tifoso sfegatato dei take-that, insomma il classico figo che domina i corridoi del liceo, ma con un’unica differenza: Ryan è innamorato dell’amore.

Molly diventa la sua sfida, una scommessa da vincere, un obiettivo. Ryan è deciso a mostrarle cos’è l’amore e come inesorabilmente ti cambia la vita. La loro storia è travagliata,caratterizzata da alti e bassi,amore e tradimenti,vincitori e vinti. Il classico primo amore da ricordare e raccontare. Sarebbe stata la storia d’amore con il finale da favola se il destino non avesse giocato la carta sbagliata

 

 Mi aggiro avvolta in un asciugamano per la camera da letto vuota . Mi prendo un minuto per guardarmi intorno. Negli ultimi anni è stata il mio porto sicuro. Nei primi tempi del nostro rapporto, con Ryan scherzavamo sempre che, se non fosse stato per il lavoro, non saremmo mai usciti dal letto. Dopo che se n’è andato è qui che me ne sono rimasta distesa per giorni, settimane perfino.

 

E,quando alla fine mi sono decisa a raccogliere i cocci, rimettermi in sesto e uscire di casa, comunque è stato qui che ho trascorso le serate, sfogliando i vecchi album di fotografie. Perché le pareti erano dello stesso color acqua di mare della vecchia cucina e così potevo quasi fingere di trovarmi ancora nel nostro appartamento, prima che tutto andasse a rotoli

Il romanzo è scritto in ordine cronologico e i capitoli si alternano fra ieri e oggi; ero molto scettica quando ho iniziato a leggerlo,le prime 100 pagine sono ambigue e mi hanno confusa,sviata. Poiché mi fido del mio istinto, ho continuato. E mio Dio,mai mi sarei aspettata un romanzo del genere,quindi un mio consiglio: andate avanti non fermatevi, perche’ solo dopo averlo letto capirete che quelle 100 pagine sono il frutto della grande punizione di Molly

È tutto qui, inciso nel mio cervello. Mi comporto come un’adolescente masochista: so che dovrei smettere, ma non voglio. Ogni ricordo doloroso è una scarica di piacere, come se mi meritassi tutto questo perché lui, Ryan, non l’ho mai meritato

Avete capito quindi che il romanzo è un palese esempio “what if”!

E se … Se Molly avesse saputo quello che sa oggi,la sua visione dell’amore sarebbe stata diversa? Avrebbe colto i segnali che Ryan puntualizzava? O sarebbe rimasta la solita scettica con la fissa delle liste?Ryan ha regalato momenti emozionanti,intensi;difficili da dimenticare,l’ho amato dall’inizio. E’ uno dei personaggi più profondi che io abbia mai letto.

Ryan mi ha lasciato un segno che mai nulla potrà cancellare, chiunque e qualsiasi cosa venga dopo di lui. Un segno che io immagino come l’impronta delle sue labbra sulle mie, il sussurro di un amore perduto che mi rammenta che sono e sarò amata per sempre.

Avete quindi avvertito che sono Pazza di Ryan! E che provo un gran risentimento verso Molly! Ancora oggi non riesco a perdonarla. Questo è un fatto puramente soggettivo,io sono così non perdono facilmente,ma devo comunque ammettere che Molly ha una grande forza interiore ed è l’unica cosa che ammiro in lei.

Ali Harris ha colto la parte più debole di me,non ho letto altri suoi romanzi,mi basta questo per amarla. Ogni frase era scritta al punto giusto e soprattutto nel momento giusto,scrittura stellare,intensa.

“Il Primo Ultimo Bacio”  è un romanzo originale, medita che anche solo un bacio mancato può rivelarsi un terribile rimpianto.

<<Lo so che hai raccolto tutte queste foto per me, e ti amo tantissimo per averlo fatto,

però, vedi, io ce li avevo già questi baci. Tutti, uno per uno, qui dentro,>> Si tocca la testa.

<<Li ho memorizzati tutti qui. E voglio che tu sappia che non cambierei un solo istante di

quello che abbiamo condiviso. Nulla, nemmeno gli alti e bassi, perché ci hanno reso quello che siamo ora>>

 

 

 

 

.

 

 

.

 

Our Score
Our Reader Score
[Total: 0 Average: 0]