Recensione in Anteprima: Non riesco a Dimenticarti di Penelope Douglas

Carissime sfumature,

grazie alla Compton Editori la nostra Niky ha letto e recensito per noi “non riesco a dimenticarti” il quarto volume della serie “Fall Away”.

Pre-order su amazon

Pre-order su amazon

  Autore: Penelope Douglas

#3: Fall Away Series

Edito: New compton Editore

Data di pubblicazione: 11 Febbraio 2016

Genere: New Adult

Trama.

K.C. Carter si è cacciata nei guai con la legge e adesso è costretta a trascorrere l’estate nel paesino in cui è nata, Shelburne Falls, per adempiere ai servizi utili alla comunità: così ha ordinato il tribunale. Ma non è l’unica difficoltà a cui deve far fronte al suo arrivo: al nome di Jaxon Trent risponde il peggior tipo di tentazione che si possa immaginare, ed è esattamente ciò da cui K.C. è riuscita a stare lontana fin dai tempi del liceo. Lui però non l’ha mai dimenticata, anche perché è l’unica ragazza a non essere mai uscita con lui e ad avergli detto sempre di no. Jaxon è un tipo pericoloso sul serio, ma tra lui e K.C. l’attrazione è talmente forte che resistere diventa quasi impossibile…

∼♥∼♥∼♥∼

Niky.

Inferno Blu inarcò un sopracciglio, e io mi sgonfiai. Non era cambiato proprio nulla. Eppure tutto.

Durante la mia assenza, Jaxon Trent era diventato un uomo.

Ed eccoci al fratellino di Jared e la migliore amica di Tate. Che si sarebbero innamorati, ce lo aspettavamo un po già dopo “Da quando ci sei tu”, secondo libro della serie, in cui potevamo assistere al primo incontro di K.C. e Jaxon Hawkins Trent. Sin dalla prima volta, Jax vuole K.C. La guarda, la ascolta, la desidera, in un modo diverso da tutti gli altri.

La vede per quella che è davvero, oltre l’apparenza, presta attenzione a ciò che dice, e ciò che prova per lei non ha niente a che vedere con Liam. K.C., d’altronde, è sempre stata attratta da lui, benché l’abbia tenuto lontano perché ha paura di lui.

PicsArt_02-08-08.10.25

«La prima volta che ti ho visto ho capito…».

«Hai capito cosa?»

Incontrai il suo sguardo sullo specchio. « Che tu eri molto più importante».

 

Tuttavia, il bello dei libri è che ti stupiscono sempre in qualcosa. La rivelazione di questo libro è stata proprio K.C. . Sì, proprio colei che non mi era piaciuta in Mai per amore, a causa del tradimento nei confronti di Tate e del suo comportamento con Liam. Troppo debole. Qui si è decisamente rivalutata. Per una volta, il punto forte del romanzo è la protagonista femminile. Sono riuscita ad immedesimarmi in lei, a capire le sue azioni e le sue fragilità. Ci sono motivi per ciò che fa, e anche se sbaglia, non ti senti di rimproverarla.

Chi mi ha un pochettino delusa? Proprio lui, Jaxon. Ammetto che mi aspettavo di più da lui, sia per ciò che avevo visto in precedenza sia come fratello di Jared. Ovviamente, nonostante i sei protagonisti di questa serie affrontano problemi già da adulti, e che siano tutti dotati di un bel carattere forte, sono molto diversi. Le tre storie non sono l’una la copia dell’altra. Tuttavia sono accomunate da quell’amore disperato, selvaggio, intenso.

Volevo che provassi così tanto piacere da toglierti per sempre quel sorrisetto dal viso. Volevo sentirti tutta bagnata per me. Ti volevo sotto di me, a contorcerti, sudata e implorante.

Da quell’amore che ti scava dentro fino in fondo, pretendendo tutto e svuotandoti. Questo genere di amore che solo la Douglas in questa serie ci ha dato.

Ritornando a Jax, quello che non mi è piaciuto sono stati i vari tiri e molla. Jax tiene a K.C., la vuole più di quanto voglia qualunque altra e più di ogni altra cosa al mondo, è ed anche l’unica che non ha e non l’ha mai voluto. Questo lo fa uscire fuori di testa ma non mette a tacere il suo desiderio logorante, come non è successo nei casi precedenti.

Da quell’amore che ti scava dentro fino in fondo, pretendendo tutto e svuotandoti. Questo genere di amore che solo la Douglas in questa serie ci ha dato.

Ritornando a Jax, quello che non mi è piaciuto sono stati i vari tiri e molla. Jax tiene a K.C., la vuole più di quanto voglia qualunque altra e più di ogni altra cosa al mondo, è ed anche l’unica che non ha e non l’ha mai voluto. Questo lo fa uscire fuori di testa ma non mette a tacere il suo desiderio logorante, come non è successo nei casi precedenti.

Nonostante ciò, pensa di non meritarla e questa cosa crea un sacco di situazioni di cui parlavo prima. Per ogni passo avanti, Jax ne fa due dietro, in un estenuante lotta per non cedere ai sentimenti. C’è da dire, però, che Jax è anche quello più incasinato fra i suoi fratellastri, ne ha viste più degli altri e ha sofferto sin da bambino. Ha un bisogno di affetto, di essere amato e anche questo complica le cose, poiché non c’è niente di peggio della paura di essere abbandonati per minare alla fiducia che si va creando quando pian piano ci si innamora di qualcuno. E anche K.C. ha paura di non essere accettata per quella che è, di essere tradita come ha fatto in precendenza Liam.

PicsArt_02-08-06.10.10 PicsArt_02-08-08.08.14

Tra i tre è quello che mi è piaciuto meno, è una lotta tra due persone che non vogliono amarsi, lunga e logorante, per niente semplice. L’autrice comunque, sembra crescere con i protagonisti, tant’è vero che in questo libro le scene di sesso sono state ancora più cariche di sensualità di La mia meravigliosa rivincita, che a sua volta ha battuto Mai per amore. Cosa ci dovremmo aspettare dal prossimo che parlerà ancora degli ormai amatissimi Jared e Tate? Ovviamente non me ne vogliate ma il mio preferito rimane Jared. Il primo amore non si scorda mai.

Avevo intenzione di capovolgere il suo mondo – di salvarla – e alla fine invece era stato io a essere travolto. Avevo combattuto per lei, ma lei aveva fatto lo stesso per me, e anche se continuavo ad avere paura di lasciarla “entrare”, sapevo che se lo meritava.

Baci Niky.

Our Score
Our Reader Score
[Total: 0 Average: 0]