Recensione “La gabbia di seta” di Giordano Alfonso Ricci

Salve sfumature,

La nostra Ramona ha letto per noi “La gabbia di seta” di Giordano Alfonso Ricci.

Venite a scoprire il suo pensiero.

Di seguito cover, trama e recensione.

∼♥♥♥♥♥∼

6129JwtgHlL._SX337_BO1,204,203,200_

Titolo: La gabbia di seta

Autore: Giordano Alfonso Ricci

Genere:  Letteratura erotica

Trama: Maurizio è un giovane architetto alle prese con la grande crisi economica e che decide di accettare a malincuore il lavoro nello studio professionale di Maura per dare una svolta alla propria carriera. Maura è il suo mentore da sempre ed è una donna affascinate e decisa ma anche la madre della sua compagna Chiara. Durante l’estate si svilupperà un gioco erotico di attrazione che finirà per travolgere le costruzioni etiche sulle quali Maurizio ha basato le sue scelte personali. Quando si accorgerà di non poter più governare il gioco di sesso ed erotismo nel quale è entrato, scoprirà di essere prigioniero in una gabbia di seta dalla quale cercherà di uscire anche ribaltando i suoi principi. L’inverno trasformerà le sue convinzioni e metterà in crisi il suo approccio alla vita. E’ una libro erotico ma anche una storia di passioni, che offre uno spaccato di falsità ed inganni negli otto mesi che cambieranno la vita di Maurizio

Recensione

Voglio buttar giù  i muri ,che dentro noi trattengono

E il nostro amore si sta arrugginendo, siamo colpiti e soffiati via dal vento, calpestati nella polvere ( U2 where the stretts have no name)

La vita è una gabbia di seta,  trovare qualcuno che ci tiri fuori , che ci dia la mano e ci porti via è il segreto del destino umano..

Carissime sfumature, oggi vi parlo di questo libro che non racconta la storia d’amore, racconta la storia delle vite, destini, ed amori arrugginiti diventati prigionie e della forza delle donne. La donna è il pilastro in questo libro. Maura, bella, narcisista a prima vista sembra una donna fredda, calcolatrice ma nella vita non bisogna mai fermarsi di fronte ai pregiudizi. Poi c’è Chiara, la figlia di Maura, la compagna di Maurizio, un uomo che cerca di farsi largo nel mondo del lavoro per costruirsi un futuro. Maura un personaggio ambiguo per certi versi se non si ha la pazienza e l’intelligenza di non giudicare a prima vista, di andare oltre l’apparenza. Siamo abituati a dare subito un giudizio senza conoscere realmente la persona, i fatti , le dinamiche.

Capita che le persone ti deludano, ma la prima cosa che bisogna fare prima di trarre un giudizio è cercare di capire quanto diversi siamo dalla situazione che stiamo giudicando. Magari il giudizio a quel punto è obiettivo e non ha orpelli o superfetazioni sulle spalle.  massima di Schopenhauer che dice: I capricci che hanno origine dall’istinto sessuale sono in tutto simili a fuochi fatui: ingannano nel modo si vivo, ma se li seguiamo ci conducono in una palude e poi svaniscono.

Allora può essere che per trovare l’equilibrio naturale il passaggio dal caos all’ordine sia inevitabile e che quindi l’implosione o l’esplosione sia solo un modo per risolvere la questione evitando che stagni.

“Ho solo trovato la porta della gabbia in cui ero rinchiuso”.

 ..qui il  mio cuore si ferma librosi… questa è la metafora  della vita , spesso  rimaniamo  prigionieri  della nostra stessa vita, ,, a volte qualcuno ci apre la porta  e altre no,,, sta a  noi decidere se vivere prigionieri  o meno. La vita è una gabbia in cui spesso siamo prigionieri, non tutti  siamo fortunati come un personaggio  di questo libro,  che ha avuto una donna con qui è stato in gabbia ,una donna altruista che a costo di essere  giudicata e mettersi lei stessa da parte li ha fatto vedere l’uscita e un’altra donna, che li ha dato la mano e l’ha portato fuori dalla  gabbia ,godendosi insieme la libertà  e non solo.

La storia la scoprirete solo leggendo il libro, non vorrei togliere a nessun lettore la chance di vivere il libro.

 Questo libro è uno dei più profondi e curati libri mai letti, scritto in maniera pulita mai volgare, predomina l’Eros non il sesso. L’autore ha saputo raccontare la vita in maniera eccezionale e una domanda dopo aver letto il libro è d’obbligo: chi siamo veramente e la nostra vita che gabbia è? Quanta verità c’è nella nostra di vita? Facciamoci queste domande e in base alle risposte la vita può diventare una gabbia o la libertà totale. Aspetto con trepidazione il prossimo libro di questo autore.

∼♥♥♥♥♥∼

Alla prossima sfumature

Our Score
Our Reader Score
[Total: 1 Average: 2]

One thought on “Recensione “La gabbia di seta” di Giordano Alfonso Ricci

  1. Consiglio vivamente la lettura di questo meraviglioso libro, va letto e assaporato lentamente come un ottimo vino,non è solo il racconto di una storia d’amore,ma la storia di tanti Amori diversi.Trama fuori dagli schemi…Semplicemente Unico.Grazie Giordano Alfonso Ricci x questo meraviglioso capolavoro che hai donato a noi lettori.

Comments are closed.