Recensione ” Questo nostro folle amore ” di Fabiola Danese

Buon Pomeriggio sfumature.

La nostra Antonella ha letto e recensito per voi il romanzo di Fabiola Danese

“Questo nostro folle Amore “

IMG-20160912-WA0030

Acquista su amazon

Titolo : Questo nostro folle amore

Autore : Fabiola Danese

Genere : Romance

Editore : Self – Publishing

Uscita : 23 Settembre 2016

Trama

Un’unica notte è bastata per incontrarsi, scontrarsi, incuriosirsi, rimanersi addosso. Jude e Red non potrebbero essere più diversi. Lui, un famoso dj e proprietario di club esclusivi. Lei, una semplice cameriera che studia per un futuro migliore. Eppure le loro vite si somigliano più di quanto si possa mai immaginare, visto il loro status di giovani genitori single. Ma se il passato di Jude è pronto a tornare, il cuore spezzato di Red sarà in grado di proteggerla da tutto e tutti? Spesso, il destino, sceglie per noi e ha già scritto ogni cosa. Jude e Red si scontreranno, aiuteranno, consoleranno e forse insieme scopriranno che le storie migliori non sono solo quelle scritte sulla carta.
Il nuovo, intenso e travolgente romanzo di Fabiola Danese è pronto ad emozionare attraverso un folle viaggio tra passati tormentati e un futuro tutto da vivere, perché scoprire che la persona più sbagliata al mondo è forse anche quella più giusta per noi, è il primo passo per ritrovare un pezzo di sé.

“Il modo in cui mi guardava, il modo in cui mi seguiva, il modo in cui si prendeva cura di me… Non potevo semplicemente ignorarlo, perché lui c’era ed era dappertutto.”

“È una pazzia amare, a meno che non si ami pazzamente”

Marco Mengoni “solo due satelliti”  e tutto nasce da qui ….

JUDE e RED lei giovane studentessa e mamma single , lui bello e impossibile DJ di successo e papà anche lui single. Due mondi opposti che una sera si scontrano in modo del tutto naturale , una sera, in un locale ma che invece poi il destino mette sulla stessa via…. Anzi nella stessa scuola.. eh si perché sono proprio i loro due piccoli bimbi che li porteranno ad incrociarsi più spesso.

E come spesso accade i loro corpi si desiderano, ma le loro menti si respingono.. due anime con un passato difficile e con sfide ancora da affrontare , e proprio JUDE si ritroverà presto in una tempesta che rischia di sconvolgerle la vita. Ma anche Red ha i suoi scheletri nell’armadio e una vita da sistemare.

Tra loro però nasce un gioco fatto di sguardi, di contatti sfuggenti…

“ chiudo gli occhi e risento subito della stanchezza. Sono distrutto, ma ho l’impressione che questo non mi impedirà di fare un certo sogno … uno che sa di Zucchero”

Il gioco continua, anche se entrambi sembrano volerne sfuggire… ma poi basta un solo sfiorarti, guardarsi che tutti i loro muri costruiti nelle loro teste crollino…

“ …….. affonda il viso nel mio collo. Ed è esattamente questo il posto. Lo so io. Lo sa lei. È  solo che è tutto così dannatamente complicato! “

Il loro passato li divide, li allontana sempre di più.. un piccolo passo avanti e poi tre indietro.. e tutto solo per proteggere due cuori già distrutti., e due piccoli bimbi innocenti da tutelare..

 

Ma quale amore non ha spine, quale amore non deve affrontare gli ostacoli della vita.. basta solo arrivare alla consapevolezza che senza l’altro non si può stare.. eh si solo allora,  in quel preciso istante ci si prende per mano , si fa un bel respiro e si guarda avanti, perché avvolte i problemi si affrontano meglio stando in due… lo capiranno Jude e Red? Non vi resta a che scoprirlo

 

Ed eccomi ancora una volta a parlare di un Autrice italiana Fabiola Danese che con la sua scrittura semplice ci cattura e conduce in una bella trama , con una storia d’amore che sa tanto di vita reale… perché si la cosa che adoro tanto di questa Autrice e dei suoi romanzi è  proprio il fatto che il tutto sa di vita, di storie che possono toccarci da vicino, nulla di troppo costruito e artefatto ma che allo stesso tempo sa emozionarci fino all’ultima pagina. E ora non mi resta che consigliarvi di leggerlo e come ci consiglia anche Fabiola ascoltate prima la canzone di Marco Mengoni  “solo due satelliti” … e poi capirete il perché.

Buona lettura Antonella

Our Score
Our Reader Score
[Total: 0 Average: 0]