Recensione: “Sangue Amaro” di Angela D’Angelo

Essere figli di una terra, amarla e proteggerla da chi la infama, è difendere la tua persona da un male che ti colpisce senza pietà. Chi come Angela e come me, e altri milioni di persone nati a Napoli, nel capoluogo campano, sono esposti ogni giorno alla lotta contro chi questa città la vive da fuori. Siamo il mare e il sole, ma abitiamo le nostre bellezze calpestando ogni giorno sabbia nera. Antonio si cosparge di un solo colore: il grigio. Scampia e i suoi dintorni è colorata dalle tonalità scure e opache, rappresentate da un mondo di silenzi forzati. Una sola voce può occupare quel mutismo, ed è il coraggio. Greta sarà quel tono risuonante che riempirà il vuoto di una vita priva di colori chiari.

 

Scarica Gratis da amazon

Scarica Gratis da amazon

Autore: Angela D’Angelo

Self Publishing

Data di pubblicazione: 6 Agosto 2016

Genere: Romance Contemporary

Ebook: Gratis

Cartaceo: €7,00 (Il ricavato è devoluto ad un’associazione benefica)

Trama:

Ci sono luoghi in cui ogni giorno è una lotta alla sopravvivenza, dove l’aria avvelena il sangue.
Antonio vive a Scampia, un quartiere dimenticato da Dio e dallo Stato. Sulle sue spalle grava la responsabilità di crescere il fratellino Gabriele, inserito in un programma di recupero per minori a rischio.
Ci sono persone che combattono e non si arrendono al senso di impotenza.
Greta è una psicologa. La sua vita non l’aveva preparata al degrado delle Vele, alla silenziosa battaglia ingaggiata da un ragazzo cresciuto troppo in fretta e da un bambino che fatica a riconoscersi nei suoi coetanei.
Ci sono legami che nascono a dispetto delle barriere innalzate dai pregiudizi e dalla societàAntonio, Greta e Gabriele sono tre figli di una terra amara. Le loro esistenze si intrecciano, si scontrano e si completano sullo sfondo di una realtà difficile e pericolosa, che li minaccia e sembra precludere loro ogni possibilità di avere un futuro.

Sangue Amaro. Una storia di fiducia, di amore, di speranza

♥♥♥

Antonio Russo è un giovane operaio che a fatica tira avanti la sua unica famiglia, il suo fratellino Gabriele. Il piccolo fin dalla nascita, dove ha visto la morte della madre dei due fratelli, soffre di intolleranza al lattosio e diventa già dai primi giorni della sua vita il fratello da accudire e amare. Suo padre, pochi anni dopo, è arrestato per associazione mafiosa e da quel momento l’unico tutore è lui. Fra le varie battaglie legali e incontri terapeutici per ottenere la custodia, rendono Antonio un ragazzo scontroso e inafferrabile. Per lunghi sette anni, esistono solo lui, Gabrielino e la convivenza forzata con il mondo degradato della Napoli Nord, le Vele di Secondigliano.

Non credevo più nelle persone, tutte quelle che avevo amato mi avevano deluso, tradito o abbandonato.

Eravamo solo io e Gabriele da tanto tempo. Io, lui e una mezza dozzina tra avvocati, assistenti e operatori sociali.

Napoli è una città spaccata a metà, è divisa fra il buio e la luce. Esiste la Napoli di Antonio e la Napoli da cartolina, quella di Greta. Gli istituti sociali affidano le cure dei bambini disagiati a educatrici, e quella di Gabriele è una ragazza giovane e bella soprannominata “Miss Posillipo”. Gabriele è un bambino in combutta con sé stesso e il sistema dove è cresciuto, sente sempre il bisogno di emulare il fratello quasi in tutto, notando che così facendo diventa intoccabile proprio come lui. Il risultato, però, è solo un’emarginazione costretta che affaccia il piccolo nel tunnel della solitudine. Greta inizia a frequentare sempre di più i Russo, e Antonio diventa l’uomo che sarà capace di indebolire le sue sicurezze. È un ragazzo sexy, giovane e soprattutto… diverso.

«Il bacio. L’esperienza con un delinquente di Scampia. Non siamo poi così male, dopotutto. Ora avrai qualcosa da raccontare, Miss Posillipo.»

Era il discorso più lungo che gli avessi mai sentito pronunciare. Per la prima volta, avrei preferito il silenzio.

Due realtà diverse, due stili di vita opposti. Antonio barrica sé stesso e il sentimento che sta nascendo, puro e vero, nel suo fortino fatto di rifiuti e ostentazione pur di non cadere nella trappola della delusione. È ferito dal destino che ha scelto un percorso opposto a quello di Greta, ma non ha messo in conto la grande dote della ragazza. Il suo coraggio. La bella psicologa non si arrende al muro eretto da Antonio e con la sua caparbietà riesce a scalfire la sua diffidenza. Iniziano a cedere a loro stessi e a qualcosa che li ha colti alla sprovvista. Un rapporto che sfida il pregiudizio e l’orgoglio di un ragazzo distrutto dal peso che grava sulla sua famiglia, e sul luogo che lo ha visto nascere e crescere. Questi posti, dimenticati e giudicati, sono anche i padri di gente che ama la sua città, protegge ciò che rende caloroso e umano il cittadino napoletano.

Angela mi rivolgo a te, una napoletana verace come me e una ragazza con un gran talento, ma quello che mi ha colpito nel profondo è il tuo cuore. Ogni parola era dettata dall’amore che nutriamo per la nostra meravigliosa città, e la punta alta del mio pensiero positivo sul romanzo è la tua bravura, nel saper descrivere gli aspetti negativi di un sistema che non funziona trasmettendo comunque rispetto per la nostra civiltà. Ho letto il mio grido e quello di tanti altri, sui pregiudizi che buttano fango sulla città più bella del mondo.

∞∞∞

L’autore

Angela D’Angelo è nata a Napoli. Laureata in Biotecnologie mediche, fin da bambina scopre la passione per la lettura grazie alle fiabe di Andersen. Ha esordito nel settembre 2014 con “Finalmente mio”, un racconto erotico che è stato per oltre un mese ai vertici della classifica Amazon della sua categoria. Nel gennaio 2015 pubblica per Rizzoli Editore, nella collana only digital You Feel, “A letto con il nemico”, a cui segue “Ogni maledetta volta”. “Quello che non ti ho ancora detto” è l’ultimo capitolo della “Trilogia del nemico”. Il suo racconto a puntate, “Sangue Amaro”, è ora diventato un ebook gratuito. “Sangue Amaro” può anche essere acquistato in versione cartacea. I proventi delle vendite del cartaceo saranno INTERAMENTE devoluti alla Onlus SalvaBimbi.
Sito ufficiale: https://angeladangelo.blogspot.it
Twitter: https://twitter.com/AngelaDAngelo21
Facebook: https://www.facebook.com/pages/Angela-DAngelo-Autrice/928288783849927
Google+: https://plus.google.com/+AngelaDAngelo21/
Goodreads: https://www.goodreads.com/author/show/5715254.Angela_D_Angelo
Amazon: amazon.com/author/angela_dangelo
Alla prossima, sfumature.
Baci, Rosaria.
Our Score
Our Reader Score
[Total: 0 Average: 0]