Recensione “Sua perchè…devo” di Amélie

Autore: Amélie

#1: “Alba & Fabrice”

Edito: Self publishing

 Data di pubblicazione: 5 Agosto 2015

Genere: Erotic Dark 

∼♥♥♥♥♥∼

Care sfumature oggi voglio parlare del primo volume della trilogia “Alba & Fabrice” dal titolo “Sua… perché devo.”

La storia dei due protagonisti vi travolgerà.

La nostra Alba giovane madre in difficoltà economica cercherà con tutte le sue forze di star lontana dal nostro Fabrice.

Il protagonista maschile mi ha colpito in modo particolare, inizio col dire che l’autrice è stata davvero brava.

Secondo voi ci riuscirà il nostro Dominatore a conquistare Alba? Scopriamolo insieme.

 

∼♥♥♥♥♥∼

Trama:

Alba vive da sola con il figlio di sei anni. Il destino le ha giocato dei brutti scherzi, ma è sempre riuscita ad andare avanti… fino ad ora. Il suo nuovo lavoro come addetta alle pulizie nella sede milanese della Banque Populaire non le permette più di pagare tutte le spese. In breve tempo i debiti si accumulano e lei non sa come saldarli. Il benessere di suo figlio è a rischio e questo la terrorizza. Quando è convinta che la sua vita non possa essere più incasinata di così, l’incontro ravvicinato con Fabrice Valois, direttore della banca, le fa cambiare idea. Alba è subito colpita dai suoi occhi particolari, pallidi e freddi come il ghiaccio, misteriosi e capaci di arrivarle dritti all’anima. Si sente attratta da lui e questo sentimento si alimenta giorno dopo giorno, insieme a un’irrazionale paura. Fabrice è affascinante e… pericoloso. Ne ottiene conferma quando, disperata, gli confessa i suoi problemi. Il padrone di casa la sbatterà fuori se non pagherà le rate di affitto arretrate e lei si ritroverà in mezzo a una strada insieme al figlio. Fabrice si offre di darle il denaro di cui ha bisogno, ma a una sola condizione: Alba dovrà sottomettersi a lui per un week-end, diventando la sua schiava. L’uomo che la turba tanto è dunque un sadico, che si diverte a torturare e umiliare le donne, per privarle della loro dignità e costringerle ad abbassare la testa. Che cosa farà Alba? Accetterà o scapperà via da Fabrice?

∼♥♥♥♥♥∼

Quando Alba ha diciassette anni si innamora perdutamente di Alex, un ragazzo pugliese,durante una vacanza estiva.

Alex è gentile e amorevole a tal punto che Alba crede di essere amata.

Il giorno che scopre di essere incinta, confessa ad Alex di aspettare un bambino ma lui reagisce in malo modo.

 

Alba. Credevi che facessi sul serio con te?

Che magari, sapendo del bambino,

ti avrei chiesto di sposarmi?

Pensi che io ti ami solo perché tu ami me?

Per quel che mi riguarda,

sei stata una semplice avventura,

senza alcuna importanza.

Tra due giorni tornerò a Lecce

e tu diventerai un ricordo come tutti gli altri”

 

In quel momento le crolla il mondo addosso.

La sua famiglia la mette di fronte ad una scelta crudele abortire o dare in adozione il piccolo. Nonostante tutto e contro la volontà dei suoi genitori decide di tenere il suo bambino.

La ragazza è accolta dai nonni paterni e tutto sembra tornare al suo posto.

Anche se spesso il destino rema contro di noi.

Il call center per quale lavora a malapena le permette di possedere una casa in affitto, iniziano i problemi, i conti non quadrano, non riesce più a pagare bollette.

Per fortuna trova lavoro come addetta alle pulizie presso una banca.

Un giorno a causa di un cambio finisce nell’ufficio di Fabrice Valois il suo datore di lavoro che fin al quel momento non aveva mai incontrato.

Quando gli occhi di Alba si posano su quelli di Fabrice scatta qualcosa in lei, un desiderio inaspettato qualcosa che non aveva più provato negli ultimi sei anni.

 

 Mi bloccai e girai il viso verso sinistra, trovandomi davanti un uomo

che senza dubbio era Fabrice Valois,

 il grande capo.

Buon Dio.

Una cascata di capelli mossi, lucidi e neri come le piume di un corvo, incorniciava un viso dai lineamenti perfetti:

fronte spaziosa, zigomi alti e pronunciati, ponte del naso dritto,

mascelle scolpite, mento volitivo e una bocca piena e rosea

che suscitava pensieri peccaminosi e desideri inconfessabili.

Ancora più incredibili, però, erano i suoi occhi,

grandi, luminosi e di un azzurro chiarissimo.

All’improvviso, sentivo caldo e una strana morsa mi stringeva lo stomaco.

 

Leggendo si percepisce l’attrazione che entrambi i protagonisti provano.

Fabrice vuole lei, la desidera più di qualsiasi altra cosa.

Alba non vuole cadere nella sua trappola perchè è sicura che Fabrice è un uomo crudele.

Abbiamo un altro ragazzo interessato alla nostra protagonista, il suo nome è Guido.

Questo personaggio è un po’ enigmatico secondo me nasconde qualcosa, leggendo ho avuto questa sensazione.

Ma conosceremo Guido più attentamente nel secondo volume della trilogia.

E poi abbiamo Sandra un ex sottomessa ancora innamorata del nostro protagonista.

Cercherà in tutti i modi di far capire ad Alba che è meglio stare lontana da lui prima di soffrire. Secondo voi accetterà il consiglio?

Alba è una ragazza forte e molto orgogliosa ed è proprio questo che spinge Fabrice a farle una proposta approfittando delle sue difficoltà economiche.Secondo voi riuscirà a non cadere tra le grinfie di due occhi azzurro chiaro, nonostante gli avvertimenti?

 

 «La mia proposta è questa:

se accetterai che io disponga di te

come desidero per un intero weekend, avrai il denaro.

Mi sembra abbastanza generoso, non ti pare?»

«Ma allora sei pazzo davvero!»

Mi alzai di scatto, sbattendo i pugni sulla scrivania.

«Non accetterò mai la tua proposta!

Piuttosto, preferisco morire di fame e vivere sotto un ponte!»

«Mai dire mai, Alba.

Comunque, è giusto che tu ti prenda del tempo per rifletterci».

«Non ne ho bisogno, perché ho già preso la mia decisione».

 

 

Alba presto si renderà conto che l’unica soluzione per non perdere tutto è dire di si a Fabrice

Accetta di essere sua per un weekend.

Ed è proprio qui che scopriremo la vera natura di Fabrice un’anima tormentata dal passato.

Qualcosa di molto profondo lo tormenta, qualcosa che probabilmente sarà difficile da cancellare.

La nostra protagonista inizia a provare dei sentimenti, anche se cerca di nasconderli soprattutto a se stessa, poiché abbandonarsi all’amore, significherebbe rischiare, e la ferita questa volta potrebbe non rimarginarsi. E’ giusto rinunciare a Fabrice per paura di soffrire? E Fabrice, dal suo canto, quanto è disposto a rischiare per lei?

Il primo libro ovviamente finisce in sospeso in modo da spingere il lettore a voler leggere il secondo.

L’autrice a mio parere è stata molto brava, alcune scene sono molto forti, ma non cadono mai in volgarità.

La scrittura è scorrevole, non riuscivo a smettere di leggere credetemi.

Era da tanto tempo che una storia non mi colpiva così tanto.

Il caro Fabrice ha colpito il mio cuore e adesso difficilmente sarò capace di leggere una storia così bella.

Ormai siamo abituate a leggere libri simili, ma questa storia ha qualcosa di speciale.

Grazie Amélie per avermi fatto innamorare perdutamente di Fabrice l’uomo dagli occhi, grandi, luminosi e di un azzurro chiarissimo.

Ho amato la forza e l’orgoglio di Alba, in alcune situazioni sentivo il dolore fisico e mentale.

Forse avrei preferito dialoghi più lunghi, Fabrice lascia il segno in tutti i sensi!

Un libro assolutamente da leggere consigliatissimo!

Alla prossima Stella Mary

Our Score
Our Reader Score
[Total: 7 Average: 3.1]