Recensione “Uptown Girl” di Raffaella V.Poggi

Carissime Sfumature,

è con molto piacere che oggi vi parlerò di “Uptown Girl” dell’autrice tutta made in Italy, Raffaella V.Poggi. Se anche voi, proprio come me, siete amanti delle emozioni forti allora non potete proprio perdervi quest’appassionante storia. Un mix perfetto di passione, amore e colpi di scena vi terrà legate fino all’ultima pagina di questo romanzo, soprattutto se amate i libri erotici ben scritti.
Prima di parlarvene però, vi riporto come sempre la sinossi ufficiale.

∼♥♥♥♥♥∼

Trama:

Jackie è una ragazza dell’aristocrazia americana, disposta a tutto pur di salvare il padre e quel che resta del suo impero. Per questo non esita a prestarsi al gioco di un ricco e ambiguo finanziere, che vuole sperimentare molto in fatto di sesso. Jackie cede al suo ricatto e, pur non dimostrandoglielo, è incredibilmente eccitata dai loro incontri. E così si trasforma lentamente in una bambola nelle sue mani.

Acquista su Amazon

Acquista su Amazon

Titolo: Uptown Girl
Autore: Raffaella V. Poggi

Serie: #1 Taste of NY
Editore: Newton Compton
Data:  29 febbraio 2016
Genere: erotic romance

∼♥♥♥♥♥∼

Aspettavo con molta curiosità di poter leggere questa storia, fin dalla prima volta in cui ho letto la trama e ammetto che non ha per nulla deluso le mie aspettative. Lo dico con una certa di soddisfazione, perché fa sempre un bell’effetto leggere un libro di una scrittrice italiana così ben fatto. Chi lo dice che l’erotico è terra di conquista straniera? Raffaella V. Poggi (meglio conosciuta con lo pseudonimo di Velonero) dimostra che anche le nostre connazionali sanno il fatto loro in questo genere oggi così sdoganato; provando  ancora una volta che le nostre magnifiche autrici non hanno nulla da invidiare alle loro colleghe straniere e, molte volte, anche più famose.
“Uptown Girl” è un libro pieno di erotismo e passione, raccontati però con eleganza e stile. Questo riesce a permeare, anche le scene più complesse e difficili, di una sensualità non indifferente senza mai renderle volgari od eccessive, pur trattando dinamiche BDMS non sempre così comprensibili.  L’autrice sembra conoscere abbastanza bene le interazioni che si instaurano in questo tipo di relazione, anche se la parte erotica della narrazione diventa poi, nel corso della storia, solo un contorno a quella che è la vera e propria vicenda: un mezzo per raggiungere uno scopo ben preciso che naturalmente non vi rivelo, per non rovinare la sorpresa a chi deciderà di leggere questo libro.

bondagemog

Protagonisti di “Uptown Girl sono Jacqueline e Walsh esponenti di spicco dell’alta borghesia di New York: se lui è un ricco ed affascinante uomo di successo con una carriera in ascesa, Jackie è invece una giovane insegnante di arte alla ricerca di un modo per salvare il patrimonio di famiglia. Sarà proprio il disperato bisogno della ragazza di salvare le aziende di famiglia, che la porterà ad accettare la quantomeno ambigua (ma eccitante, ci aggiungo io) proposta di Walsh.  Jackie così diventerà la sottomessa o, meglio, schiava sessuale del giovane uomo affidandosi così a lui in molti modi differenti. Jackie oltre l’iniziale e comprensibile sconvolgimento, ben presto capirà quanto in realtà sarà piacevole per lei l’accordo che la legherà, ancora una volta, a Walsh.

“…Ma non voleva mentire a se stessa:
oltre a tutto questo, oltre ai più nobili motivi,
lei avrebbe acconsentito perché
doveva ammetterlo
era sempre stata attratta da lui,
e questo era un dato di fatto.
E soprattutto perché,
per la prima volta in sei anni,
cioè da quando era finita con Matt,
aveva percepito un brivido
che l’aveva fatta sentire ancora viva.
“Allora non sono morta”, si era detta, seduta davanti a lui..”

Tutta la storia parte da questa fredda ed asettica trattativa tra i due protagonisti, ma in realtà sarà solo la punta dell’iceberg. Man mano che le pagine scorrono infatti, verrà alla luce il vero filo conduttore che lega Jackie e Walsh, in maniera più profonda di quanto il mero sesso possa fare.

uomo

Ho molto apprezzato come la Poggi ha rappresentato i suoi personaggi e l’ambiente in cui essi si muovono e si evolvono, facendo venire alla luce tutta la falsità e le ipocrisie che vi aleggiano. Non si può non apprezzare la forza e la determinazione di Jackie, una donna che fa di tutto pur di salvare le sorti della propria famiglia. Come una novella Cenerentola, dovrà vedersela con i tiri mancini di una matrigna vendicativa e senza scrupoli che, da sempre, non ha fatto altro che ostacolarle l’esistenza. Dal canto suo Walsh è irresistibile: scontroso, prepotente e fin troppo sicuro di se. Dietro questa facciata costruita ad arte, si nasconde in realtà un animo in cerca di riscatto nei confronti di colei che, da sempre, rappresenta la sua unica ossessione. Insieme Jackie e Walsh, sono una miscela esplosiva a cui difficilmente saprete resistere.

“..Ed ecco il pensiero più truce,
quello che aveva cercato di allontanare
per non cedere all’ira:
per anni aveva riversato il suo odio
sulla persona sbagliata,
trascinandola in un gioco letale
solo per una rivincita.
E tutto perché la versione di Jackie
gli era sembrata impossibile,
la trama di una favola con la principessa,
il re e la matrigna cattiva…”

Scritto in terza persona, per meglio esplorare i diversi personaggi il racconto scivola via piacevolmente tra salti temporali e riflessioni utili a comprendere molto meglio le mille sfaccettature della storia.
Insomma che dire? E’ una storia che  mi è piaciuta molto e mi ha entusiasmato parecchio, è per questo che mi sento di consigliarlo se siete alla ricerca di una storia forte ma coinvolgente, intensa e passionale.
Per tutti questi buoni motivi, il mio voto ad “Uptown Girl” è di ben 5 stelline.


Come sempre vi invito a lasciare i vostri commenti, augurandovi buona lettura!

Alla prossima, Veronica.

 

 

 

Our Score
Our Reader Score
[Total: 0 Average: 0]

One thought on “Recensione “Uptown Girl” di Raffaella V.Poggi

  1. Vista ora!! Che beIIissima recensione. Vi ingrazio di cuore. Grazie Veronica, e ora, con infinito ritardo, divuIgo. Baci RaffaeIIa

Comments are closed.