Una chicca Hoover…”Piccola Novella di “Forse un giorno “

Buonasera ragazze…

Oggi ha Hoover ha regalato alle sue lettrici nella sua pagina web una piccola novella di ” Forse un giorno” che potete leggere in lingua originale qui

https://colleenhoover.com/

Non vi nascondo , che in questo momento ho le cuffie che ascolto la canzone chiave di questo bellissimo libro, un libro che ha lasciato un profondo segno nel mio cuore e una canzone che ritengo mia.

Per voi ho tradotto la novella

Buona lettura a tutte..

Sydney

Mi trascino il pollice dall’orecchio al mento. “Così”.

Ridge rise, ma scosse la testa per farmi capire che avevo sbagliato.

Lui premette il gomito sul cuscino per sollevarsi.

Prese la mia mano, piegò il pollice e lo raddrizzò fuori dall’indice.

Poi lo premette sul mio orecchio e lo fece scivolare sopra la mascella davanti la mia bocca. “Così”,

disse lui.

Rifaccio il segno dei sordi e lui annuisce.

“Perfetto”, dice lui.

Ricaddi sul cuscino e gli sorrisi. È la seconda volta che trascorro la notte con lui. La terza notte che

abbiamo trascorso insieme da quando ci siamo riuniti al concerto la scorsa settimana. È ancora

surreale. Nel modo in cui finì la nostra amicizia pochi mesi fa, onestamente non avrei mai pensato

che fosse andata a finire in questo modo.

C’erano troppe colte tra di noi ed entrambi avevamo bisogno di spazio… e tempo.

Adesso siamo qui. Insieme. Ed è… tutto.

Più trascorro del tempo con Ridge, più mi ritrovo a cercare di capire tutto su di lui. Ogni parte della

sua vita. Fino adesso ho imparato più di 100 nuovi segni solo questa settimana. Penso che entrambi

abbiamo un grande bisogno di comunicare senza barriere, imparare a parlare l’uno la lingua

dell’altra è l’unica cosa che entrambi vogliamo fare quando stiamo insieme. Beh, per lo più.

Abbiamo la tendenza a voler fare altre cose di tanto in tanto. Veniamo distratti un sacco.

“É il mio turno,” dice lui. Ancora si sforza a parlare ad alta voce, così glielo lascio fare a suo ritmo.

Ma io amo vedere com’è desideroso di essere perfetto quando in realtà, già, è più che perfetto per

me. I suoi segni parlano forte per me. “ Il suono di un gatto fa?”

“Meow”

Lui annuisce e preme le sue dita contro la sua gola così che possa sentire la sua voce.

“Me…oh?”

scuoto la testa “ La prima parte suonava come…” faccio il segno della parola Me (io).

“Me” dicendolo ad alta voce.

Annuì. “ La seconda parte…” Alzo la mano per fargli capire la seconda parte. Non riesco nemmeno

a pensare come spiegarglielo, così faccio il segno delle lettere Y, O, W.

Posso capire dalla sua espressione che lui non si aspettasse una o più di quelle lettere.

“Suona come Y?”

Annuisco ancora e faccio i segni Y-O-W quando pronuncio le lettere.

Lui muove la sua mano e preme il suo caldo palmo sulla mia gola. “Ancora.”

Parlo lentamente. “Mee…yow.”

“Mee…yow,” ripete

Sorrido. “Meglio”

“Meow” disse con tranquillità

“Perfetto”

Iniziò a fare molti segni senza parlare, ma persi la traccia delle sue mani dopo poche parole.

Ci vuole un grande sforzo per il mio cervello per tenere il passo con il ritmo rapido in cui usa i

segni, ma allo stesso tempo, si sforza di parlare le sue parole ad alta voce e non usa la sua voce

quando la frase è troppo lunga. Prese il suo telefono ed iniziò a scrivere, dopo guardò il mio

telefono davanti a me.

Ridge: Perchè la parola Meow si usa anche per indicare quando qualcosa è sexy? Questa parola assume un suono sexy quando la usi ad alta voce?

Risi ed annuì dopo che ritornai a guardarlo. “ Veramente sexy.”

Le sue sopracciglia si mossero divertite. Mise il telefono sul materasso sopra la sua testa e si avvicinò a me. Proprio quando stava per baciarmi mi sussurrò “Meow.”

Sospirai. Sono assolutamente sicura che quello è stato il più sexy Meow che abbia mai sentito.

Le sue dita si mossero tra i miei capelli e le sue caldi labbra fanno parte delle mie.

Accolgo il suo bacio con impazienza afferrando il suo braccio per tirarlo verso me.

L’ho sempre voluto fisicamente vicino, anche quando è dentro di me è il più vicino che si può ottenere fisicamente.

Inizia a scivolare sopra di me e sento il suo telefono cadere a terra. Non voglio preoccuparlo dicendogli che è caduto dal letto.

Non penso che ci servirà nella prossima ora.

 

Our Score
Our Reader Score
[Total: 2 Average: 3.5]